Skip to main content

BRUNO VANZAN TRA TELEVISIONE E SOCIAL

Oggi Parliamo del trentenne Bruno Vanzan, romano di nascita, milanese d’adozione, campione del mondo di Flair. 37 vittorie internazionali, più di 150 gare disputate in 40 Paesi del mondo.

Questo campione dal 2012 ha avuto un successo mediatico straordinario. Sicuramente per la sua innata simpatia oltre che per la certificata bravura.

MA RICORDIAMO SOLO ALCUNE DEI SUI SUCCESSI MEDIATICI:

Nel 2012 diventa fedele compagno di Benedetta Parodi nel programma culinario “I Menù di Benedetta”. 190 puntate che consacrano Bruno come il primo Barman della televisione italiana.

Nel 2014 TopDj, un format in onda per due anni su Sky1 dove Bruno è protagonista del momento bar con i giudici del programma televisivo.

Nel 2015 diventa il volto delle copertine di Bar Giornale e Mixer, le due riviste italiane più seguite nel settore del beverage.

Una vera e propria celebrità del settore, seguita da migliaia di followers – dal 2016 – svela i segreti fondamentali per creare un cocktail perfetto tra le mura domestiche.

Ormai quando si parla di Flair, Bruno è il primo nome che viene in mente al pubblico a casa.

MA COME È POSSIBILE TUTTE QUESTO?
Logicamente passione e fatica sono le condizioni necessarie per avere successo. In un intervista alla rivista Apetime Bruno spiega

“Non è facile, bisogna sacrificarsi, bisogna dedicarsi a quello che è il proprio futuro e quindi anche il contatto diretto con le persone di FB e Instagram. Ma è una cosa a cui tengo particolarmente perché i miei followers non li reputo semplicemente dei fans ma persone vere e proprie. Bisogna dar loro attenzione come persone reali che hanno domande, hanno degli interessi. A me in primis, se avessi un idolo, farebbe piacere che mi rispondesse!”

Questo dimostra che i social e la comunicazione in genere sono una chiave fondamentale per il successo e la carriera di un bartender.

Per questo abbiamo organizzato il Corso social speciale Drink & Food per aiutare tutti gli imprenditori ad avere successo sul web.