Skip to main content

Lo shaker per barman fa parte delle attrezzature del barman e viene utilizzato per miscelare ed amalgamare gli ingredienti durante la preparazione dei cocktail.

Venne brevettato nel 1871 a New York da un certo William Hernett. Una vera rivoluzione nella preparazione dei cocktail. Sono diverse le motivazioni del suo uso, ma le più importanti sono mescolare e raffreddare i vari ingredienti. Shakerare infatti ci permette di raffreddare più velocemente e, a parità di temperatura raggiunta, avere una diluizione leggermente inferiore rispetto alle altre tecniche.

QUANTI TIPI DI SHAKER ESISTONO?

La tipologia di da usare va abbinata al tipo di Drink che dobbiamo preparare, per diminuire i tempi e semplificare il lavoro.

Per i cocktail vengono suddivisi in 3 principali categorie a seconda degli utilizzi:

BOSTON

Lo Shaker Boston, o americano, è uno shaker composto da 2 parti: quella inferiore realizzata in acciaio inox e quella superiore che può variare tra acciaio o vetro . Nella parte superiore vengono inseriti gli ingredienti del cocktail ed in fine il ghiaccio per poi unire le due parti e procedere con la miscelazione. Finita la preparazione del Cocktail, il cocktail viene versato direttamente all’interno nel bicchiere di servizio.

COBBLER

Shaker Cobbler Lo Shaker Cobbler è il cosiddetto “shaker tradizionale” per barman. Esso è composto da 3 parti:

La parte inferiore fatta in acciaio o plastica, utilizzate per inserire gli ingredienti del cocktail;
La parte centrale chiamata cupola, che presenta un un tappo forato che funziona come filtro
La parte superiore o cappello, che funge da coperchio, utilizzato per chiudere lo shaker durante la shakerata.

FRANCESE

Lo shaker francese è il meno utilizzato tra le categorie appena elencate.

E’ composto da 2 parti: la parte inferiore, utilizzata come contenitore per gli ingredienti, e quella superiore, utilizzata come coperchio.

Il cocktail viene versato dalla parte inferiore, con l’applicazione di un filtro in caso di necessità.

Saper usare lo shaker giusto secondo le esigenze è uno degli argomenti del nostro corso base per Bartender.

40 ore per diventare un Barman certificato.

Scopri il programma e le prossime date.