Skip to main content

Si chiama “Connie” ed è parte dell’aeroporto JFK di New York dal 1958. Parliamo dell’aereo Lockheed Constellation L-1649A, diventato adesso un cocktail bar in stile retrò situato fuori dal terminal TWA. Esso fu progettato dall’architetto finlandese naturalizzato statunitense Eero Saarinen e veniva considerato un punto di riferimento per la Grande Mela. Oggi torna a richiamare l’attenzione su di sé.

In origine, quando venne progettato e costruito nel 1962, il sito considerato una vera e propria attrazione per New York, diventando sinonimo di stile. Nel 2005 venne inserito nei registri come luogo storico, venendo poi restaurato e riaperto sotto forma di hotel. All’esterno del terminal è possibile trovare questo spettacolare velivolo rimesso completamente a nuovo, a disposizione degli ospiti del TWA Hotel e i visitatori.

“Connie” possiede tutti i suoi elementi originali, che nessuno si è permesso di rimpiazzare. L’abitacolo con tetto ricurvo è il fulcro del nuovo cocktail bar, mentre le tendine ai finestrini sono originali così come i tessuti delle poltrone passeggero. I tavoli e gli altri arredi dove accogliere i clienti sono stati costruiti omaggiando l’architetto Saarinen e sono preceduti da un lungo tappeto rosso.

Il bar si estende per oltre 4.500 m2, fatto di strutture futuristiche che all’epoca fecero molto scalpore: la grande sala rossa, le pareti curve, le ampie vetrate, tutto era particolare. L’hotel presente nel terminal mette a disposizione a sua volta una sala da ballo, una piscina a sfioro, nonché la palestra più grande al mondo. A tutto ciò, si è unita questa nuova costruzione ospitata da un aereo abbandonato da tempo nell’area antistante il terminal.

“La cattedrale dell’aviazione di Eero Saarinen ha sempre guardato al futuro”, ha dichiarato Tyler Morse, CEO e socio amministratore dello sviluppo di MCR e MORSE, che ha dato vita a questo progetto, “Abbiamo restaurato e reinventato il suo punto di riferimento con la stessa cura che ha dedicato al suo design. Nessun dettaglio è stato trascurato: dalle lavorazioni degli artigiani amish ai caratteri personalizzati ispirati agli schizzi di Saarinen ai tombini unici nel loro genere. A partire da oggi, il mondo può godere di questa meraviglia di metà del secolo per molti anni a venire”.